Notizie flash

PARATE per i  LIKE

Le nostre attività restano sospese fino a data da destinarsi, ma non restiamo immobili! Allenatevi a casa…. Mandateci i vostri video.

Se avete piacere registrate brevi video dei vostri allenamenti casalinghi, li pubblicheremo sulla nostra pagina FB. Chi avrà più gradimento in rete potrà accaparrarsi un premio (un paio di guanti da portiere). Il termine per la raccolta dei video è fissata con la ripresa degli allenamenti. Resta intenso che con l’invio del materiale video si autorizzi la pubblicazione dello stesso sui canali social della Scuola Portieri. Inviate materiale tramite whatsapp o a info@scuolaportiericortiulagrendene.it

#Iorestoacasa

Home

PostHeaderIcon Non perdetevi questo pensiero di Matteo

Pubblichiamo questo bellissimo scritto del nostro allievo Matteo Le Grazie (2007).  #Iorestoacasa

Che cos’è la passione?
Non banale come domanda.
Provo a rispondere: questa parola a noi molto nota e familiare è per me un passatempo, un hobby che ci fa star bene quando lo facciamo, ci diverte ed è anche un luogo in cui la nostra testa può estraniarsi da ogni tensione, difficoltà, e sconforto morale.
La mia passione è il gioco del calcio, lo pratico da quando avevo solo cinque anni. Per me questo sport è libertà, fatica ed è anche molto maschilista. Ho iniziato come terzino nella scuola calcio del Tavagnacco. Iniziavo a provare le prime emozioni e le prime regole di quello che significa gioco di squadra ovvero rispettare i compagni e gli avversari, sacrificarsi per gli altri e di impegnarsi sempre per portare la squadra alla vittoria. Ma queste sono anche “semplici” regole di vita che impari e poi comprendi man mano che cresci.
Col passare degli anni sono passato alla squadra della Reanese dove tutt’ora gioco e mi alleno.
Col tempo ho capito che il ruolo del terzino non faceva per me per una semplice motivazione: non volevo correre.
Arrivò un torneo in cui mancava il portiere titolare e il mister mi chiese: “Vuoi andare tu in porta?“ E io risposi di sì ma ad una condizione: mi doveva mandare in porta con la fascia da capitano legata al braccio e ben salda. Questo era il compromesso per andare tra i pali visto che quel pezzetto di stoffa addosso non l’avevo mai provato.
Io andai in porta e da lì è iniziata una nuova avventura sotto i pali bianchi.
Il ruolo del portiere è molto impegnativo soprattutto dal punto di vista fisico, perciò della scelta che avevo fatto pensando di non far fatica avevo completamente sbagliato. Questo bizzarro e inusuale ruolo ti carica sulle spalle un sacco di responsabilità ma soprattutto se ci si allena frequentemente col passare del tempo i risultati si possono vedere! Parola del Legra. E le soddisfazioni non mancano!
Stando in porta mi sento libero da ogni cosa soprattutto quando indosso il mantello per volare, il momento in cui sono in aria tocco la palla quanto basta da mandarla fuori il mio compitino l’ho già fatto! Per fare il portiere ovviamente bisogna avere un paio di guanti ma io ne ho ben più di un paio. Sono un po’ malato per gli outfit e per gli abbinamenti tra scarpe, guanti e completino.
I miei guanti sono come i miei figli, li lavo, li pulisco e li tengo con molta cura così ogni domenica sono al massimo delle loro prestazioni.
Per me ogni paio di guanti ha un valore affettivo e mi ricorda un momento, una sensazione che ho provato e toccato con pelle letteralmente.
Inoltre penso che a tutti i portieri che se ne intendono, anche ai miei livelli,
manca qualche rotella perché chi ha il numero uno sulle spalle deve buttarsi tra i piedi dell’avversario ed in pochi hanno il coraggio di farlo: quindi il coraggio è un altro elemento fondamentale per questo ruolo.
Questa è la mia più grande passione che non mollerò mai, uno sport che diventa anche un maestro di vita!

 

PostHeaderIcon Calcio d'Estate 2020 a Reana

(scarica modulo di iscrizione)

 

PostHeaderIcon Grendene alla Cremonese

La scuola Portieri Cortiula Grendene incassa una nuova soddisfazione: Daniele Grendene ha iniziato una nuova avventura come preparatore dei portieri grigiorossi con l’Unione Sportiva Cremonese. Cortiula (Pordenone) e Grendene (Cremonese) si ‘sfideranno’ sul campo il 29 dicembre, alle 15 a al Dacia Arena di Udine e il 14 maggio, alle 15 allo stadio Giovanni Zini di Cremona, per conquistare la vetta della Serie B.

 

PostHeaderIcon Sabato 28 settembre "Una Giornata di Sport a Udine"

Fabio Munzone e Riccardo Sangiuliano, saranno presenti sabato 28 settembre dalle 9.30 alle 12 e dalle 14 alle 16.30 alla "Giornata di Sport a Udine"  presso Palasport M. Benedetti in Via Marangoni 46 a Udine, per proporre al pubblico, gratuitamente, dei trattamenti dimostrativi osteopatici, attività di mobilizzazione del rachide, e la dimostrazione di valutazioni fisiche tramite test molto semplici. Lo Staff dell’Officina Biomeccanica e della Scuola Portieri Cortiula Grendene saranno a disposizione per qualsiasi informazione in merito a tutte le attività che offrono per atleti e non solo. Sarà inoltre possibile provare le ultime novità della Dofren: lettini hi-tech per il recupero e rilassamento, ideali per gli atleti, ma anche per il massimo comfort casalingo.

 

PostHeaderIcon Si Organizza la nuova stagione 2019-2020

E’ con grande soddisfazione che comunichiamo la nuova collaborazione della Scuola Portieri Cortiula Grendene con Asd Pro Gorizia. Da quest’anno infatti la scuola portieri sarà partner dell’associazione sportiva goriziana e si occuperà della preparazione specifica dei portieri del settore giovanile e seguirà anche l'organizzazione del Settore Giovanile dai più piccoli fino alla categoria allievi.